Prostituzione, tratta di donne dalla Bulgaria al Salento. Arrestati un cittadino bulgaro e un 62enne di Taviano

224 Visite

Una tratta di donne dall’estero al Salento per avviarle alla prostituzione. Due uomini sono stati arrestati dalla polizia a Lecce per questa indagine. In manette Mariyan Chakarov, 46 anni, di nazionalità bulgara, e Angelo Manzo, 62 anni, di Taviano (Le). Il primo deve rispondere di associazione per delinquere, lesioni personali, sfruttamento della prostituzione, riduzione o mantenimento in schiavitù o servitù, tratta di persone, acquisto e alienazione di schiavi, estorsione, mentre, il secondo di associazione per delinquere e sfruttamento della prostituzione.

Le donne acquistate, ricattate sfruttate erano tutte di nazionalità bulgara ed è stato proprio grazie alla denuncia di due vittime che i poliziotti hanno avviato le indagini ricostruendo l’attività messa in piedi dai due arrestati con la collaborazione di altri gregari. Le denunce delle vittime hanno permesso di risalire alle persone con cui erano in contatto, all’abitazione dove erano alloggiate e ai luoghi dove esercitavano la prostituzione, nonché alle persone che ne controllavano i movimenti e alle quali consegnavano i loro guadagni.

Le donne hanno subìto anche violenze fisiche e sessuali. La direzione distrettuale Antimafia ha coordinato le indagini che hanno portato a scoprire l’organizzazione che ingaggiava un numero elevato in Bulgaria attraverso la collaborazione di grossi gruppi criminali. Le indagini andranno avanti per stabilire ruoli e responsabilità di altri indagati.

Promo