Contrabbando gasolio, denunciato titolare di autoparco a Canosa di Puglia. Evase le accise per oltre 15000 euro

587 Visite

Un sequestro di 20.000 litri di gasolio è stato effettuato a Canosa di Puglia, nella provincia di Barletta Andria Trani, nel corso di una operazione congiunta di polizia e guardia di finanza. Il titolare di un autoparco del posto, un 46enne incensurato, è stato denunciato per contrabbando di gasolio. L’uomo, infatti, avrebbe usato carburante agricolo per rifornire illecitamente gli autoarticolati della sua azienda, non pagando le dovute accise, per oltre 15.000 euro.

La scoperta è avvenuta nel corso di un controllo amministrativo all’interno di un furgone telato, nel quale sono stati rinvenuti nove fusti da 1.000 litri di gasolio agricolo ciascuno e altri 9 fusti sono stati scoperti in un box. Anche i serbatoi degli autoarticolati dell’impresa sarebbero stati riforniti di gasolio agricolo. Ulteriori indagini sono in corso per risalire alla filiera del traffico illecito di carburanti.

(Foto illustrativa)

Promo