Rubavano le moto e scassinavano i distributori self service h24 di Martina Franca, denunciati 4 giovani tarantini

279 Visite

La saga della “banda delle moto” che nella notte tra il 4 e il 5 novembre è stata colta in flagranza di reato dal personale del Commissariato di Martina Franca (Taranto) il quale, in quella circostanza, aveva arrestato 4 giovani tarantini componenti di una gang dedita ai furti di moto, si aggiorna per ulteriori sviluppi nelle indagini conseguite dagli inquirenti.

I nuovi elementi probatori acquisiti dalla Polizia riportano che la banda di baby criminali nelle loro scorribande notturne in terra di Valle d’Itria non si limitava a rubare moto, ma dopo la razzia di scooter prendeva d’assalto i distributori automatici dislocati nei vari punti di ristoro disseminati per le strade cittadine, per appropriarsi illecitamente della merce esposta nei self service.

I poliziotti, dopo aver analizzato le immagini dei sistemi di videosorveglianza di due punti vendita ubicati nel centro di Martina Franca, hanno appurato l’identità dei quattro ragazzi impegnati a scassinare con atti vandalici i distributori automatici h24.

I giovani tarantini della baby gang, due dei quali minorenni, a fronte dell’avanzamento delle indagini investigative, sono stati denunciati in stato di libertà in quanto presunti responsabili del reato di furto continuato e danneggiamento. Uno dei componenti della “banda delle moto” al tempo della scorreria notturna e del conseguente arresto in flagranza di reato, al regime dei domiciliari, è stato denunciato anche per evasione dalla misura detentiva.

Promo