Basket serie A, Pesaro espugna Brindisi nell’unica partita giocata. Il covid rovina il resto del programma

[epvc_views]

Doveva essere un Santo Stefano all’insegna del grande basket italiano, invece il menù della Serie A si è ridotto a una sola partita disputata, quella tra Brindisie Pesaro. La sfida del PalaPentassuglia ‘salva’ una domenica che ha visto tutti gli altri match – su tutti la rivincita della serie scudetto Milano-Virtus Bologna, oltre a Venezia-Napoli, Reggiana-Tortona, Fortitudo Bologna-Sassari, Trento-Varese e Cremona-Trieste – per casi di positività all’interno dei club. E allora l’unica a sorridere è la Carpegna Prosciutto VL, che conferma il suo momento di crescita con la quarta vittoria nelle ultime cinque partite di campionato.

Opposto, invece, l’umore dell’Happy Casa: il successo nell’overtime contro Treviso non è servito a dare una netta sterzata al periodo di flessione dei pugliesi, sconfitti in casa per 89-91.

In una gara equilibrata e lottata punto su punto, Brindisi pasticcia sull’84-84 a 38″ dalla sirena: palla persa da Chappell, Jones prima schiaccia e poi non sbaglia i due liberi. Perkins prova a tenere in vita Brindisi con la tripla del -1 a 7 secondi dal termine ma non trova l’ultima preghiera dopo l’1/2 di Moretti in lunetta.
Pesaro porta quattro giocatori in doppia cifra, mentre ai padroni di casa non bastano i 50 punti del duo Perkins-Redivo (rispettivamente 27 e 23). Una boccata d’ossigeno importante per Pesaro in chiave salvezza alla luce del confronto contro l’armata Olimpia Milano del 2 gennaio, Brindisi dovrà invece resettare in vista della trasferta al PalaLeonessa contro Brescia.

La Germani, intanto, scenderà in campo nel posticipo di oggi, lunedì 27 (palla a due alle 20), sul parquet del PalaVerde contro la NutriBullet Treviso Basket: in palio due punti importanti per la classifica e, soprattutto, per la Final Eight di Coppa Italia.

Promo