Basket serie A, Pesaro espugna Brindisi nell’unica partita giocata. Il covid rovina il resto del programma

57 Visite

Doveva essere un Santo Stefano all’insegna del grande basket italiano, invece il menù della Serie A si è ridotto a una sola partita disputata, quella tra Brindisie Pesaro. La sfida del PalaPentassuglia ‘salva’ una domenica che ha visto tutti gli altri match – su tutti la rivincita della serie scudetto Milano-Virtus Bologna, oltre a Venezia-Napoli, Reggiana-Tortona, Fortitudo Bologna-Sassari, Trento-Varese e Cremona-Trieste – per casi di positività all’interno dei club. E allora l’unica a sorridere è la Carpegna Prosciutto VL, che conferma il suo momento di crescita con la quarta vittoria nelle ultime cinque partite di campionato.

Opposto, invece, l’umore dell’Happy Casa: il successo nell’overtime contro Treviso non è servito a dare una netta sterzata al periodo di flessione dei pugliesi, sconfitti in casa per 89-91.

In una gara equilibrata e lottata punto su punto, Brindisi pasticcia sull’84-84 a 38″ dalla sirena: palla persa da Chappell, Jones prima schiaccia e poi non sbaglia i due liberi. Perkins prova a tenere in vita Brindisi con la tripla del -1 a 7 secondi dal termine ma non trova l’ultima preghiera dopo l’1/2 di Moretti in lunetta.
Pesaro porta quattro giocatori in doppia cifra, mentre ai padroni di casa non bastano i 50 punti del duo Perkins-Redivo (rispettivamente 27 e 23). Una boccata d’ossigeno importante per Pesaro in chiave salvezza alla luce del confronto contro l’armata Olimpia Milano del 2 gennaio, Brindisi dovrà invece resettare in vista della trasferta al PalaLeonessa contro Brescia.

La Germani, intanto, scenderà in campo nel posticipo di oggi, lunedì 27 (palla a due alle 20), sul parquet del PalaVerde contro la NutriBullet Treviso Basket: in palio due punti importanti per la classifica e, soprattutto, per la Final Eight di Coppa Italia.

Promo