Zullo: “Sulla scuola, Emiliano istiga a violare le regole. Vada a casa”

139 Visite

“Quando ieri sera nelle chat dei genitori pugliesi è iniziato a circolare il messaggio del presidente Emiliano che li invitava a ricorrere al Tar contro la decisione del suo governo di riprendere oggi la scuola in presenza, francamente avevamo pensato che fosse una fake news” invece “il messaggio di ieri sera si configura, senza se e senza ma, in un’istigazione a violare le regole, aggravata dal fatto che Emiliano promette “se deciderete di impugnare il rifiuto della Dad da parte delle scuole, mi costituirò a vostro favore davanti al Tar”. Con l’Avvocatura regionale che si costituisce contro il Governo nazionale? Emiliano ci ha abituato a tutto, ma a tutto c’è un limite”. Lo dichiara il capogruppo di Fratelli di Italia nel Consiglio regionale della Puglia, Ignazio Zullo.

“I pugliesi -aggiunge- vivono di sproloqui e annunci: che fine ha fatto il tavolo istruzione e benessere istituito con delibera di giunta regionale addirittura il 29 dicembre del 2020? E i team operatori sanitari scolastici istituiti un mese dopo? E potremmo continuare: i trasporti sono stati potenziati e migliorati come da noi richiesto oltre un anno fa? E la connessione Internet che ha costituito uno dei problemi della Dad è stata implementata?”.

“È vergognoso -conclude- che dopo circa due anni di Covid la soluzione di Emiliano per la scuola oggi sia: genitori andate al Tar e allora lui vada a casa”.

Promo