Trani, deputato di Fratelli d’Italia viene svegliato nella notte da controlli anti-covid dei Carabinieri. Era negativo, ma c’era errore nel database

102 Visite

È stato svegliato dalle forze dell’ordine nel cuore della notte in un albergo di Trani, in Puglia, perché secondo i dati provenienti dall’Ausl di Reggio Emilia era positivo al Covid. Ma in realtà era negativo e aveva regolare Super green pass. Protagonista della vicenda, raccontata oggi dall’edizione locale del Resto del Carlino, il deputato reggiano di Fratelli d’Italia, Gianluca Vinci. “Sono stato trattato come un fuggitivo positivo al Covid che da Reggio Emilia scende in Puglia -ha denunciato il parlamentare in un videomessaggio sui suoi profili social-. Sono risultato negativo quattro giorni fa, quindi in regolare possesso della certificazione verde”.

Alla base dell’accaduto ci sarebbe stato un errore burocratico: nel database delle forze dell’ordine non risultava la fine dell’isolamento. “Mi chiedo quante altre situazioni ci siano come la mia -ha concluso l’onorevole Vinci-. Ma se questa vi sembra la normalità, cioè che le forze dell’ordine si debbano muovere per colpa di database sbagliati, chiederò chiarimenti”.

Promo