Incendio sul traghetto Euroferry Olympia, un passeggero imprenditore di Brindisi: “Salvi grazie alla Guardia di Finanza, esperienza che non auguro a nessuno”

“Una brutta esperienza. Non la auguro a nessuno. Se non fosse stato per l’intervento della Guardia di finanza, non sarei qui a raccontarla”. Lo dice all’agenzia Adnkronos Mino Roma, imprenditore brindisino che si trovava questa notte sul traghetto Euroferry Olympia della Grimaldi Lines sul quale si è sviluppato un incendio all’altezza delle coste albanesi. Ora si trova a Corfù.

Era di ritorno dal Paese ellenico dove si era recato per lavoro. “All’1/1,30 -aggiunge- sono andato a riposarmi, alle 2.20/massimo 2.30 ci hanno chiamato: bussavano e gridavano, ma non si capiva nulla di quanto stava succedendo. Quando sono uscito fuori ho visto che c’era il fumo e tutte le persone con i giubbotti di salvataggio”, prosegue Roma.

”Li abbiamo indossati. A un certo punto hanno deciso di gettare le scialuppe in mare perché la nave stava prendendo fuoco da tutte le parti. Sulle scialuppe ci ha portato e fatto salire il personale della nave”.

Promo