Taranto, scoperta centrale di spaccio sulla litoranea jonica. Arrestato pusher 43enne a Leporano

Nel corso di un’operazione di controllo predisposta sulla litoranea jonica i Carabinieri della Sezione Operativa di Taranto hanno scoperto una piazza di spaccio installata all’interno di una casa estiva. Nell’espletamento di un servizio di presidio del territorio mirato al contrasto dei reati predatori ai danni delle abitazioni estive e dello spaccio di sostanze stupefacenti, i militari hanno fiutato una pista attendibile che li ha condotti a trarre in arresto uno spacciatore 43enne di Taranto che gestiva una centrale di spaccio in una casa di vacanza a Leporano.

Attirati dal comportamento sospetto di una giovane coppia che, a bordo della loro auto, procedevano in direzione Leporano fermandosi presso l’abitazione illuminata. Appena scesi dalla macchina i due si introducevano nella casa di mare e, in quel frangente, i carabinieri decidevano di intervenire facendo irruzione all’interno. Procedendo al blitz davano seguito alla perquisizione personale dei soggetti nonché a quella domiciliare che dava riscontro positivo.

I militari rinvengono nel locale sostanze stupefacenti del tipo cocaina per una quantità di 3,5 grammi e di 764 grammi di hashish, sottoposte a sequestro, oltre un bilancino di precisione nonché la somma contante di 1.350 euro in banconote di vario taglio, considerato provento dell’attività di spaccio.

Si procedeva alla denuncia dell’avventore che, colto ad acquistare cocaina per uso personale, veniva segnalato alla locale Prefettura. Dopo gli accertamenti di rito, il pusher 43enne è stato posto alla misura degli arresti domiciliari e accompagnato presso la propria abitazione.

Promo