Adesca uomini per derubarli, denunciata 47enne di Lecce

Sono state le sue vittime a identificarla quando hanno presentato denuncia dopo essere stati derubati. La descrizione del modus operandi della donna che li aveva raggirarti è stato sempre lo stesso: chiedeva un passaggio, offriva rapporti sessuali o chiedeva di essere accompagnata a fare shopping pagando con le carte di credito rubate. La donna, una 47enne di Lecce, è stata indagata per furto.

Uno degli ultimi episodi, risale allo scorso 10 gennaio quando a Galatina (Lecce) un 55enne del posto ha denunciato alla Polizia il furto del cellulare. L’uomo ha raccontato in commissariato di essere stato avvicinato nella serata precedente da una donna nella piazza San Pietro e Paolo che, zoppicando, chiedeva di essere accompagnata in una pizzeria del centro. Salita a bordo dell’auto, la donna si offriva per un rapporto sessuale e dopo un netto rifiuto, ha lasciato l’auto portando via il cellulare poggiato sul cruscotto dell’auto.

Il 27 novembre scorso un 70enne è stato avvicinato dalla donna che gli ha chiesto un passaggio. Una volta salita in auto la donna iniziava una conversazione convincendolo ad andare insieme a Porto Cesareo per una passeggiata. Lì ha fatto shopping ma l’anziano si è accorto che dalla borsa della donna era caduta una tessera e raccogliendola si rendeva conto che si trattava della sua carta di credito con cui la 47enne aveva effettuato una spesa pari a 1.485 euro.

Il giorno successivo l’uomo che aveva dato il suo numero cellulare alla sconosciuta, durante il tragitto verso Porto Cesareo, riceveva alcune telefonate dalla donna che gli chiedeva altri incontri. Dal cellulare i poliziotti sono risaliti a un uomo incensurato ma che era stato più volte controllato perché in compagnia di una pluripregiudicata per reati contro il patrimonio. La 47enne era già denunciata per altri quattro analoghi episodi.

Promo