Blocco dei tir, le navi ripartono da Bari senza scaricare cibo. Rischio carenza di generi alimentari in punti vendita e supermercati

Puglia paralizzata dallo sciopero dei Tir, con navi merci di grano e mais che ripartono dal porto di Bari senza aver scaricato, mentre intere pedane di ortaggi, funghi, fiori e frutta stipate da ore nei camion sono da già da buttare per il blocco della catena della distribuzione alimentare.

Lo riferisce Coldiretti Puglia spiegando che nelle stalle pugliesi rimane ormai una autonomia di 5 giorni per l’alimentazione degli animali: poi le scorte di mais saranno esaurite. Le celle delle aziende agricole stanno letteralmente ‘scoppiando’ di cibo che non riescono a raggiungere le piattaforme logistiche italiane di distribuzione, spiega Coldiretti Puglia, con alcuni TIR già carichi di prodotti deperibili fermi sulle strade, con uno sciopero ormai ad oltranza ed il rischio che il cibo vada irrimediabilmente buttato.

Promo