Vescovo di Taranto: fermare guerra folle

“Preghiamo perche’ questa guerra folle si possa fermare. Siamo ancora in tempo per chiedere veramente che la guerra si fermi.

La guerra e’ sempre un disastro, e’ distruzione, e’ la sopraffazione delle persone. Invece si percorra la via del negoziato, del dialogo, dell’intesa tra i popoli, e che non ci sia da parte dell’Europa e degli altri popoli, inerzia. Si sappia dialogare e intervenire sulla strada della giustizia e della pace”.

Lo ha affermato, nell’omelia di oggi pomeriggio per i 30 anni dell’associazione di volontariato “Noi e Voi”, l’arcivescovo di Taranto, Filippo Santoro, riferendosi al conflitto scoppiato in Ucraina. Intanto il Comitato per la Pace terra’ sabato mattina dalle 11 sotto il palazzo della Prefettura un presidio sull’Ucraina.

Promo