“Alto Impatto”, arresti e denunce a Massafra, Statte, Palagiano. Controlli serrati dei Carabinieri

Prosegue incessante il servizio denominato “Alto Impatto” dispiegato sul territorio pugliese finalizzato alla repressione dei reati di varia natura. In particolare, è stata espletata nelle scorse ore un’operazione disposta dai Carabinieri di Massafra (Taranto) atta a presidiare capillarmente il territorio della provincia di Taranto, specificamente nei comuni di Massafra, Statte, Crispiano, Palagiano e Mottola.

Il Nucleo Operativo e Radiomobile di Massafra (Taranto) congiuntamente alle Stazioni Carabinieri di Palagiano, Mottola, Crispiano e Statte impegnati nel servizio “Alto Impatto” che ha condotto al riscontro di vari illeciti di fattispecie penali e amministrative, tra cui due arresti e tre denunce a piede libero.

Nella disamina dei reati contestati e delle sanzioni inflitte dai carabinieri nell’ambito dei servizi di controllo effettuati nelle ultime ore, tra i più gravi per rilievo penale quelli inerenti due arresti. Il primo caso ha visto coinvolto nei fatti un 24enne di origine marocchina, sprovvisto del permesso di soggiorno, per l’ipotesi di tentato furto in abitazione. L’extracomunitario si era introdotto illegalmente, unitamente ad altro complice, all’interno di un appartamento nel centro storico di Massafra. Uno dei due ladri colto in flagrante nella proprietà privata dal proprietario dello stabile che, allertato da una vicina, riusciva a bloccare l’uomo nonostante il suo tentativo di fuga. Altresì, contattava il pronto intervento dei carabinieri che sono giunti tempestivamente sul luogo teatro del tentato furto, bloccando il marocchino. Condotto in caserma per le formalità di rito, il 24enne africano veniva deferito all’Autorità giudiziaria che ne disponeva la messa in stato di arresto e la detenzione presso la Casa Circondariale di Taranto in attesa del provvedimento di convalida.

Il destinatario dell’altro procedimento di arresto è un 57enne di Palagiano su disposizione del tribunale di sorveglianza di Taranto che ha emesso un ordine di esecuzione pena. Il pregiudicato doveva scontare una pena a un anno e 8 mesi in regime di detenzione domiciliare per il reato di resistenza a pubblico ufficiale, convertita da sentenza in misura carceraria.

Inoltre, le forze dell’ordine hanno proceduto a denunciare in stato di libertà per evasione un 29enne di Massafra in quanto fermato al di fuori della propria abitazione nonostante fosse sottoposto alla misura degli arresti domiciliari. Denunciato anche un 33enne di Statte per inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità giudiziaria in violazione delle prescrizioni imposte, in quanto sottoposto alla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza. I militari hanno contestato a un 24enne di Crispiano il reato di porto di oggetti atti ad offendere e denunciato a piede libero poiché trovato in possesso di un coltello – della misura eccedente i limiti consentiti dalla legge – al di fuori della propria abitazione, senza congrua giustificazione.

I controlli a 360 gradi espletati dal servizio interforze dei carabinieri hanno incluso anche l’ispezione di 7 esercizi pubblici, di 26 persone ai domiciliari, 51 veicoli e 88 persone, di cui 8 perquisizioni. Nel contesto del servizio operativo, gli agenti hanno eseguito delle verifiche in alcuni esercizi pubblici al fine di accertare l’osservanza alla normativa anti-covid. Ne sono scaturite varie irregolarità: verificato il regolare possesso di 70 greenpass e sanzionata 1 persona, disposta la chiusura di un esercizio commerciale per violazione alle norme vigenti in materia di Covid 19 e la denuncia di un esercente.

Nel servizio di presidio alla circolazione stradale mediante posti di blocco sono state rilevate 7 violazioni al Codice della strada e contestate 2 denunce a soggetti trovati in possesso di un modico quantitativo di droga di cui 0,2 grammi di eroina, 2 di cocaina, 2 di hashish e 3 di marijuana, sottoposte a sequestro giudiziario. I due fermati sono stati segnalati alla Prefettura di Taranto per uso personale di sostanze stupefacenti.

Promo