Maltempo, ad Anzano famiglia bloccata dalla neve e soccorsa dai Carabinieri

Sabato una famiglia del napoletano, mamma, papà e due figlie, di rientro da un’escursione fuori regione, giunti al casello di Lacedonia, ”ha trovato la strada sbarrata”, così come spiega l’arma dei carabinieri del Comando provinciale di Foggia. Nel tentativo di percorrere una strada alternativa per il rientro, con l’ausilio del navigatore di bordo, sono giunti con la loro auto tra le stradine impervie e periferiche del paesino dauno di Anzano di Puglia.

Giunti in un’area isolata, circondata dalle pale eoliche, il loro Suv ha iniziato a perdere di aderenza restando bloccato in una cunetta tra la neve. La donna, tra le lacrime delle figlie spaventate, dopo gli inutili sforzi e tentativi di rimettere in strada il veicolo, ha deciso di chiamare il 112. L’operatore della Centrale Operativa della Compagnia di Cerignola, preso atto della potenziale situazione di pericolo, ha contattato la Stazione di Anzano di Puglia.

Il Comandante, unitamente ai militari in servizio e a quelli che liberi dal servizio hanno raggiunto il Comando, si è messo in contatto con la famiglia e dopo aver capito dove si trovassero li ha raggiunti. Nel tragitto verso i malcapitati i militari hanno incontrato un assessore del Comune di Anzano che era a bordo della propria Jeep e lo hanno coinvolto nelle operazioni di recupero sfruttando il potente fuoristrada a lui in uso per tirare fuori dalla neve il mezzo incastrato.

Giunti sul posto dapprima hanno rassicurato la famiglia sfortunata e poi si sono messi all’opera, ma il primo tentativo è stato inutile. Nonostante la fune di traino e la potente Jeep, non sono riusciti a tirali fuori dalla neve. Si sono messi alla ricerca di un altro mezzo che potesse essere di maggior ausilio, finché non hanno trovato un trattore. Solo così sono riusciti risolvere la situazione e dopo aver condotto la famiglia sulla strada più agevole per il ritorno a casa hanno fatto rientro nella loro Stazione.

Promo