Cultura, sindaco Mesagne: “Riscatto dopo essere stati considerati capitale della mafia”

“Quella di Mesagne è una voglia di riscatto: nella seconda metà degli anni Ottanta, Mesagne era considerata la capitale della Sacra corona unita, la cosiddetta quarta mafia, e ora concorriamo per il titolo di capitale della cultura italiana”. Lo ha detto il sindaco di Mesagne (Brindisi), Antonio Matarrelli, oggi in occasione dell’audizione finale con la commissione del ministero per la Cultura in vista dell’assegnazione del titolo di Capitale italiana della cultura 2024.

Mesagne è una delle 10 finaliste ed è candidata con il progetto dal titolo ‘Umana meraviglia’, nell’ambito del quale è stato realizzato anche un cortometraggio per la regia di Paul Haggis, premio Oscar nel 2006 per la migliore sceneggiatura originale del film Crash-Contatto Fisico e candidato all’Oscar come migliore regista per la stessa pellicola. Fra i protagonisti del corto, c’è l’attore Sergio Rubini.”E’ una battaglia che appariva impossibile”, ha sottolineato il primo cittadino. “E’ una storia che abbiamo scritto insieme”.

Promo