Cocaina del valore di 30mila euro nel cassone del letto, blitz dei carabinieri a Statte

Finito nella rete dei carabinieri del Comando di Statte un 40enne che al centro dei sospetti delle forze dell’ordine è stato pedinato sino alla dichiarazione dello stato di arresto per detenzione di sostanze stupefacenti finalizzata allo spaccio. Nell’ambito di un’operazione coordinata dalla Compagnia di Massafra finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati in materia di sostanze stupefacenti, insieme ai colleghi dell’Arma di Statte, hanno eseguito un blitz scattato all’alba di giovedì 3 marzo presso l’abitazione di un soggetto, disoccupato, residente nel paese dell’hinterland tarantino.

Sotto osservazione da giorni, il 40enne stattese è stato pedinato sino alla sua abitazione, e all’alba di ieri è stato fatto oggetto di un controllo domiciliare da parte dei carabinieri. Fatta irruzione in casa dell’uomo, i militari procedevano alla perquisizione, in particolare, l’ispezione nella camera da letto faceva rinvenire una quantità massiccia di sostanza stupefacente. I militari, rovistando sotto il letto, trovano ben occultati nel cassone 250 grammi di cocaina oltre alla sostanza da taglio e un bilancino di precisione.

La droga sequestrata avrebbe fruttato, una volta immessa sul mercato delle piazze di spaccio, un introito illegale ammontate ad oltre 30mila euro. La sostanza stupefacente requisita sarà inviata nei prossimi gironi presso il Laboratorio del Comando Provinciale Carabinieri di Taranto per l’effettuazione delle analisi chimiche.

Il 40enne di Statte, dopo il reperimento della droga nella sua abitazione, è stato arrestato dai carabinieri per l’ipotesi di detenzione di sostanze stupefacenti finalizzata allo spaccio. Espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Taranto a disposizione dell’Autorità giudiziaria per l’interrogatorio.

Promo