All’ospedale di Molfetta apre biblioteca con 1.200 libri

111 Visite

Milleduecento libri e riviste da leggere in uno spazio dedicato, ma anche in corsia. Una biblioteca ospedaliera è stata inaugurata ieri mattina nell’ospedale “Don Tonino Bello” di Molfetta. L’iniziativa, voluta da Cittadinanzattiva-Tribunale per i Diritti del malato, è stata sposata dall’Asl.

“Questa -ha commentato il direttore amministrativo dell’Asl Luigi Fruscio- è la prima sperimentazione di biblioteca ospedaliera, un modello virtuoso che intendiamo replicare nelle altre strutture ospedaliere. È un bel progetto perché apre le porte di un luogo di cura alla cultura e alla comunità, essendo il frutto del contributo fattivo di volontari e associazioni, ma anche delle donazioni di case editrici e singoli cittadini, cui va il nostro ringraziamento. Grazie all’impegno dei volontari e della direzione medica, da oggi in poi potremo garantire l’apertura di questo servizio dedicato in particolare ai pazienti, alleviandone la sofferenza nel momento più delicato per la loro salute, così come ai familiari, ai visitatori e agli stessi operatori sanitari che potranno giovarsene”.

La biblioteca sarà gestita dai volontari del Tribunale per i Diritti del Malato, il servizio è rivolto ai degenti, alle persone inserite in percorsi di day-hospital, ai loro familiari, ma anche al personale medico, infermieristico, ausiliario, e garantisce la consultazione in sede di libri e riviste, il prestito dei libri e il servizio di lettura in corsia.

Promo