Colpi di fucile contro auto del figlio e sulla facciata di casa della ex moglie, arrestato 41enne a Taurisano

1.161 Visite

Ha esploso due colpi d’arma da fuoco con un fucile a ‘canne mozze’, il primo in direzione dell’auto utilizzata solitamente dal figlio, il secondo in direzione di una finestra del primo piano dell’abitazione nella quale vivono la ex moglie e i figli, colpendo la facciata. Subito dopo è fuggito per le strade circostanti. È accaduto ieri pomeriggio a Taurisano, in provincia di Lecce.

L’uomo, 41 anni, originario di Casarano, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dagli agenti del Commissariato di pubblica sicurezza con le accuse di detenzione e porto abusivo di arma da fuoco, danneggiamento e stalking. Secondo quanto accertato già in passato sarebbe stato protagonista di atteggiamenti persecutori nei confronti della propria famiglia, per questo i poliziotti lo hanno individuato e rintracciato poco dopo nei pressi di un circolo ricreativo.

Nella perquisizione non è stata rinvenuta l’arma utilizzata di cui, certamente, si era disfatto nel corso della fuga. In ogni caso le immagini del circuito di videosorveglianza lo hanno ritratto durante il blitz armato. Quello di ieri è l’ultimo episodio, in ordine cronologico, in cui il 41enne si è reso protagonista di condotte persecutorie e vessatorie nei confronti della ex moglie e i figli.

Nonostante la separazione avvenuta circa due anni fa, ha continuato a manifestare la propria personalità violenta tramite l’invio di messaggi vocali, dal contenuto pesantemente minaccioso ed offensivo, dal proprio cellulare, non solo a quello della moglie, ma anche a quello della sorella di quest’ultima. L’uomo è stato arrestato e condotto in carcere. L’Autorità Giudiziaria ha autorizzato, l’esame irripetibile del prelievo di eventuali residui di polvere da sparo

Promo