“Obbligo” di votare per candidati PD a Santeramo nella sede Cgil. Rimosso il volantino, sindacato e partito prendono le distanze

[epvc_views]

Un volantino elettorale che invitava a votare due candidati del Partito democratico sarebbe stato affisso, ma subito rimosso dopo segnalazioni e polemiche, nella sede della Cgil di Santeramo in Colle, nel Barese, dove si voterà per il rinnovo del consiglio comunale il prossimo 12 giugno. La Cgil ha preso le distanze, con la segretaria generale di Bari Gigia Bucci.

“Stiamo facendo le opportune verifiche -dice Bucci-, e qualora dovessimo individuare delle responsabilità adotteremo eventuali provvedimenti. Ma è talmente non verosimile la possibilità che il sindacato dia indicazioni di voto, da doversi ricondurre una siffatta condotta ad una improvvida iniziativa di qualcuno a titolo personale, che abbiamo immediatamente stigmatizzato e fatto rimuovere perché come sempre rispettosi difensori delle regole democratiche soprattutto in momenti delicati come quelli delle competizioni elettorali”.

Anche il Pd si è dissociato, spiegando che “appena venuto a conoscenza di un volantino invitante al voto impropriamente affisso presso la sede della Cgil, è intervenuto per la sua immediata rimozione” interviene il partito, ritenendo “da condannare il comportamento di chi ha contravvenuto alla buona norma di tenere ogni sindacato al di fuori della contesa elettorale”.

Promo