Picchia la figlia con una mazza e la sequestra, arrestata 49enne a Taranto

[epvc_views]

Picchia e sequestra la figlia: a Taranto la Polizia ha arrestato e portato in carcere una donna di 49 anni con precedenti penali. Gli agenti sono intervenuti a seguito di una segnalazione per una lite violenta tra madre e figlia in un appartamento.

Agli agenti, la ragazza ha raccontato che la madre, poco prima, l’aveva picchiata violentemente e poi le aveva rovesciato addosso l’acqua mescolata a candeggina contenuta nel secchio. Inoltre per impedire alla figlia di fuggire o di far entrare i soccorritori, aveva chiuso a chiave la porta. La ragazza ha detto che le violenze perpetrate dalla madre ai suoi danni erano all’ordine del giorno ed erano diventate sempre più feroci ed umilianti. Poco dopo il loro arrivo, i poliziotti sono stati avvicinati dalla madre della ragazza e aggrediti verbalmente.

La donna è riuscita ad afferrare un paio di forbici con le quali ha tentato di colpire un agente. Nonostante i ripetuti tentativi di riportare alla calma la 49enne, la donna ha continuato a rifiutarsi di dare le proprie generalità agli agenti ed ha poi colpito con uno schiaffo al volto e con un calcio al petto una poliziotta.

La ragazza è stata trasportata dall’autoambulanza in ospedale per essere medicata e poi condotta in questura per la denuncia/querela nei confronti della madre. Quest’ultima è stata arrestata per i presunti reati di sequestro di persona, maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate, resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale.

Promo