Sara nasce in ambulanza sulla strada che la porta da Vieste a San Giovanni Rotondo

[epvc_views]

La piccola Sara non ce la faceva più a stare nella pancia della mamma e così ha deciso di nascere in ambulanza, lungo il tragitto da Vieste all’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo dove gli operatori del 118 stavano trasportando la mamma per farla partorire.

La piccola Sara è nata ieri, tre minuti dopo la mezzanotte, nell’ambulanza del 118 della postazione di Vieste: è nata a pochi metri da baia delle Zagare, uno dei posti più caratteristici del Gargano. La neo mamma Rita, una donna di 31 anni di Vieste, ora sta bene ed è ricoverata a Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo. Ieri sera la donna è giunta al Punto di primo intervento di Vieste perché aveva le contrazioni: subito dopo è stato attivato il 118 e la donna ha iniziato il viaggio verso l’ospedale.

“Dopo 14 anni di esperienza -ha raccontato Isabella Taronna l’infermiera dell’equipe del 118- è stata la prima volta per me far nascere una bambina in ambulanza. E’ stata una gioia indescrivibile. La mamma è stata anche fortunata perché il medico del 118, la dottoressa Sophie Sater, è una ginecologa ed era tornata proprio ieri al lavoro dopo un periodo di pausa. È stato un lavoro di equipe dove ognuno ha fatto la sua parte dal soccorritore Marco Puzzolante all’autista Antonio Colella. Una gioia per tutti sentire il primo vagito della piccola Sara nella nostra ambulanza.

La mamma ha ringraziato noi ma io ho ringraziato lei per avermi donato questa gioia immensa”. E nella notte la neo mamma, al terzo figlio, dal suo letto in ospedale ha mandato un messaggio a tutta l’equipe: “Siete stati i miei angeli custodi. Sono stata felice che mi avete accompagnato in questo viaggio. Gli altri parti sono stati belli. Ma mai come questo. Mi siete stati vicini in tutti i sensi. Mi sono sentita al sicuro, siete delle persone meravigliose”.

Promo