Definiti gli atti di intervento per l’adeguamento della Strada provinciale 23

[epvc_views]

La Giunta ha approvato lo schema di Convenzione, e i relativi allegati, tra Regione Puglia e Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile, al fine di regolare il finanziamento di 14 milioni di euro, a valere sulle risorse CIPE 54/2016, per l’intervento denominato “Adeguamento della SP 23 dall’intersezione con la SS 100 all’intersezione con la SP 22”, il cui soggetto attuatore è la Provincia di Taranto. L’intervento riguarda il tratto della strada provinciale 23 che interessa i territori dei Comuni di Mottola e Castellaneta.

L’opera è localizzata tra l’intersezione stradale con la SS 100 in località San Basilio e l’intersezione con la strada provinciale n. 22, passando dalle intersezioni a raso relative al casello autostradale dell’A14 e della zona industriale di Mottola.

“Si tratta di un intervento che nasce dall’esigenza di adeguare il tratto di strada provinciale in oggetto e di risolvere le notevoli criticità dell’incrocio a raso tra la SP 23 e la SS 100, caratterizzato da elevata incidentalità -spiega l’assessore regionale ai Trasporti Anna Maurodinoia-. Per appaltare i lavori ci sono tempi stretti, entro fine 2022, pena la perdita dei finanziamenti, per cui auspichiamo che la Provincia di Taranto rispetti il cronoprogramma che ci ha presentato. E così potremo fare un altro passo avanti per la messa in sicurezza delle strade pugliesi”.

“La delibera di oggi segna un passaggio decisivo e di grande attenzione della Regione Puglia verso la provincia di Taranto – ha commentato l’assessore regionale al Turismo Gianfranco Lopane – Gli interventi di adeguamento della SP 23 sono rilevanti sia per la messa in sicurezza di una infrastruttura con alto tasso di incidentalità, sia per l’opportunità di sviluppo turistico del versante occidentale della provincia verso le destinazioni balneari e anche verso Matera”.

Promo