Ex Ilva, chiuso contenzioso con Peyrani Sud. Rilevate 2 gru

[epvc_views]

Chiuso il contenzioso tra Acciaierie d’Italia, ex Ilva, e Peyrani Sud, azienda di logistica impegnata nello scarico, agli sporgenti portuali, delle materie prime necessarie alla produzione siderurgica. Lo ha comunicato la Peyrani Sud incontrando stamattina i sindacati di categoria Cgil, Cisl e Uil a Taranto.

“Le parti hanno esaminato la situazione aziendale alla luce degli sviluppi contrattuali intervenuti tra AdI e Peyrani Sud -si legge in una nota congiunta- in conseguenza degli accordi commerciali siglati in data 2 giugno. La Peyrani Sud ha informato le segreterie provinciali del trasferimento di proprietà di due gru alla committente alla scadenza naturale del contratto di sbarco materie prime al quarto sporgente e della prosecuzione delle attività di sbarco al quinto sporgente”.

I sindacati “hanno chiesto di salvaguardare l’organico aziendale storico incentivando tutte le possibili azioni commerciali, ampliando anche il mercato di riferimento”. Un nuovo incontro tra le parti si terrà ad agosto. Il contenzioso appianato riguarda sia il credito vantato da Peyrani Sud nei confronti dell’ex Ilva (credito pari a circa 10 milioni di euro), sia la richiesta di Acciaierie d’Italia verso Peyrani Sud di un risarcimento di circa 30 milioni. Somma chiesta a causa della mancata produzione nel siderurgico di 20mila tonnellate di ghisa a causa dell’ incendio, verificatosi ai primi di marzo, di una gru di proprietà di Peyrani Sud installata sul quarto sporgente e adibita allo scarico delle materie prime per l’ex Ilva.

Promo