False fatture per il “bonus facciate” a Bari, l’indagato 10 anni fa fu arrestato per truffa alle assicurazioni

[epvc_views]

L’imprenditore e la società risultano ancora “pienamente operativi” e nei rispettivi cassetti fiscali sono tuttora presenti crediti per circa 15 milioni di euro, con il rischio “che terzi ignari possano acquisire la disponibilità attraverso transazioni e pagamenti informatici rapidi e di ingente ammontare”. È l’avvertimento degli inquirenti che ieri hanno sequestrato un capitale di 140 milioni di euro illecitamente accumulato con crediti fiscali generati dal “bonus facciate” mediante false fatture per lavori mai eseguiti.

La società è la Unica Srl, il cosiddetto imprenditore è Alessandro Trerotoli, 49 anni di Bari. Alla notizia della presunta mega-truffa si è aggiunta una curiosità: Trerotoli dieci anni fa fu arrestato per una truffa alle assicurazioni su falsi incidenti stradali.

 

Promo