Sanità, il Sindaco di Terlizzi pronto a querelare Emiliano: “Falsità sull’ospedale”

234 Visite

“Le affermazioni che il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha reso ieri a Terlizzi nel corso di un comizio elettorale, sono platealmente false e per questo molto gravi. Sa bene di essere l’unico responsabile della chiusura dell’ospedale cittadino e le sue bugie sono la dimostrazione che non ha alcun argomento per difendere le sue scelte scellerate. Non ho firmato convenzioni con la Asl sull’attuale riordino ospedaliero e chi afferma il contrario è un bugiardo. Spero che possa esprimere pubblicamente le sue scuse. Diversamente, valuterò una querela nei suoi confronti con ampia facoltà di prova”. Lo afferma il sindaco di Terlizzi (Bari) Ninni Gemmato, riferendosi alle parole pronunciate ieri da Emiliano nel corso di un appuntamento elettorale in vista del voto di domenica.

Secondo quanto riferisce il primo cittadino, Emiliano avrebbe detto che il sindaco di Terlizzi sapeva già della chiusura dell’ospedale “Sarcone” sottoscrivendo un documento con la Asl di Bari. “All’indomani della decisione di Emiliano di chiudere l’ospedale -ricostruisce Gemmato- ho inviato una lettera al Prefetto di Bari in cui sottolineavo che le chiusure di pronto soccorso, pneumologia e medicina fossero una follia e che avrebbero messo in ginocchio l’intero sistema sanitario del nord Barese visto che, in piena emergenza covid l’intero territorio (Molfetta, Terlizzi, Corato, Ruvo di Puglia, Giovinazzo e Bitonto) sarebbe rimasto, così come sono ancora oggi, senza un reparto di Pneumologia e senza un punto di riferimento per gli acuti”.

“Il tentativo di rigirare la frittata è davvero patetico e tipico di un politico in difficoltà che invece di ammettere le sue responsabilità politiche racconta bugie – continua Gemmato – Su un tema così delicato come il diritto alla salute un rappresentante delle istituzioni ha il dovere di fare chiarezza, non di alimentare confusione, incomprensioni e rabbia”.

Promo