Entra in casa della ex convivente e la violenta, fermato 45enne a Taranto

[epvc_views]

È entrato nell’abitazione della ex convivente, nonostante il divieto di avvicinamento, e lì, dopo averla colta di sorpresa, con violenze e minacce l’ha costretta ad avere un rapporto sessuale. Un uomo di 45 anni, di Taranto, con precedenti, è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto dai carabinieri del capoluogo jonico con le accuse di violenza sessuale e atti persecutori.

È stata la vittima verso la metà di maggio a presentare la prima denuncia alla Stazione dell’Arma ‘Taranto-Principale’. La donna ha riferito che l’uomo non aveva accettato la fine della loro relazione, dopo essersi dimostrato violento e possessivo anche durante la convivenza, e che il suo comportamento aggressivo era peggiorato dopo che lei, esasperata, aveva avuto il coraggio di lasciarlo. A seguito di tale denuncia, nei confronti dell’ex convivente era stato disposto dall’Autorità giudiziaria il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla vittima, l’allontanamento dalla casa familiare e l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Due giorni fa la donna si è presentata nuovamente dai carabinieri denunciando la violenza sessuale subita poco prima.

L’uomo aveva conservato copia delle chiavi di casa. I carabinieri, sulla base di quanto dichiarato dalla vittima e anche di una serie di indizi raccolti, hanno rintracciato il 45enne e lo hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto, rinchiudendolo nel carcere di Taranto. Nei prossimi giorni, l’uomo comparirà davanti al gip del Tribunale di Taranto per il giudizio di convalida del fermo.

Promo