Accusato di violenza sessuale a Brindisi, il regista Paul Haggis si difende: “Sono totalmente innocente”

[epvc_views]

“Fate accertamenti il prima possibile, sono totalmente innocente”. Sono state le parole che il regista premio Oscar Paul Haggis, accusato di violenza sessuale e sottoposto a fermo indiziario dalla Procura di Brindisi, ha consegnato attraverso il suo avvocato Michele Laforgia, del foro di Bari. Il regista “gravemente indiziato -dice la Procura- dei reati di violenza sessuale aggravata e lesioni personali aggravate” nei confronti di una 30enne inglese è stato sottoposto a provvedimento cautelare nelle scorse ore e, stando a quando appreso in ambienti della Questura brindisina, la famiglia di Haggis avrebbe raggiunto il regista dall’America.

L’organizzazione del festival “Allora fest”, intanto, in programma proprio ad Ostuni nella settimana entrante e che vede Haggis tra gli ospiti illustri per dover intervistare Edward Norton e Michael Nozik, “ha appreso con costernazione e shock la notizia che Paul Haggis è in stato di fermo per presunta violenza e comunica che il Festival rimane confermato”.

“Le direttrici dell'”Allora Fest” hanno immediatamente eliminato ogni partecipazione del regista dalla manifestazione e, in una nota, “esprimono al contempo piena solidarietà verso la donna coinvolta nella vicenda. I temi scelti per il Festival sono, tra gli altri -si spiega-, quelli della eguaglianza, parità di genere, solidarietà. Come professioniste e donne sono costernate e si augurano che il Festival sia uno strumento di informazione e sensibilizzazione su un tema così attuale e drammaticamente in aumento”

Promo