Siccità, l’idea del Sindaco di Brindisi: “Realizzare alla centrale Enel di Cerano un dissalatore”

[epvc_views]

“Le elevatissime temperature e la prolungata siccità in tutta Italia pongono serissimi problemi sull’approvvigionamento idrico. Una delle soluzioni è la realizzazione di un dissalatore che troverebbe, con le opere infrastrutturali preesistenti di presa a mare, la migliore localizzazione possibile in Puglia”. Lo dichiara il sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi che ha intenzione di coinvolgere “sin da subito Regione Puglia, Acquedotto Pugliese e la stessa Enel”.

“Un dissalatore consentirebbe- spiega – di sostenere i consumi idrici civili e quelli dedicati all’agricoltura posti anche in difficoltà dalla salinizzazione delle nostre falde, oltre all’importante ricaduta economica in termini di sviluppo e occupazione di qualità sul nostro territorio”.

“Sappiamo -continua- che un dissalatore ha bisogno di molta energia e le proposte già avanzate da Enel, di fotovoltaico e batterie (bes) oltre alla già citata presa a mare, renderebbero unico il sito di Cerano nel panorama pugliese, con una produzione di acqua sostenibile con fonti rinnovabili”.

Promo