Appartamento pignorato a Trani, ragazza 25enne respinge con lo spray gli esecutori e ferisce con coltello un poliziotto

[epvc_views]

Resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, detenzione e porto abusivo di arma e strumenti atti ad offendere. Sono queste le ipotesi di reato contestate ad una giovane donna di 25 anni, originaria di Bari, la quale ha tentato di opporsi alla procedura esecutiva di vendita di un appartamento di Trani e delle due pertinenziali cantinole pignorate.

Vista la presenza del custode giudiziario e delegato alla vendita, che doveva procedere alla presa in consegna dell’immobile, con cambio della serratura delle porte d’accesso, è stata prevista la presenza della forza pubblica per consentire l’accesso all’appartamento.

La donna, però, non intendeva aprire la porta spontaneamente e per questo è stata necessaria la presenza di un fabbro, per forzare l’ingresso. La 25enne ha aggredito i poliziotti prima spruzzando spray al peperoncino e poi brandendo un coltello di grosse dimensioni, con il quale ha ferito uno degli agenti ad un braccio. Dopo si è rifugiata nel locale scantinato del palazzo, ma è stata bloccata.

Terminata la perquisizione personale e dell’abitazione, che ha consentito di sequestrare due coltelli, un taglierino e la bomboletta spray utilizzata per aggredire gli operanti, la donna è stata medicata da personale del 118 intervenuto in loco, arrestata e condotta al carcere di Trani.

Promo