Comuni pugliesi chiedono contributi per contrastare il divario digitale. Paolicelli (PD): “Valuteremo aumento della dotazione finanziaria”

95 Visite

Sono 174 i Comuni pugliesi che hanno fatto richiesta di accesso ai contributi regionali per il superamento del divario digitale. “Un ottimo risultato -commenta il consigliere regionale del Pd e proponente della legge contro il gap digitale, Francesco Paolicelli-. In poche settimane oltre la metà dei comuni pugliesi ha mostrato interesse: questo significa che il tema del digital divide è sentito e soprattutto che è necessario rendere internet accessibile a tutti, senza distinzione di reddito”.

La legge è stata approvata all’unanimità la scorsa estate e punta a favorire l’accesso a internet attraverso l’acquisto di dispositivi o il pagamento della connessione. A disposizione ci sono 1,6 milioni di euro per il triennio 2022-2024 di cui 800mila per la prima annualità.

“Non è ammissibile che nel 2022 ci siano famiglie a rischio di esclusione digitale. Dopo questo primo risultato valuteremo di chiedere che venga ampliata la dotazione finanziaria”, conclude Paolicelli.

Promo