Dalla Chiesa e Boccardi: “Forza Italia a sostegno di Rsa e centri diurni”

[epvc_views]

“Con l’aumento dei costi energetici si rischia anche in Puglia un disastro economico e sociale che potrebbe portare al default delle Residenze Socio Assistenziali e Centri Diurni. Un settore che è, invece, da tutelare e supportare con l’aumento di posti letto e delle relative tariffe secondo le medie nazionali”. Così Rita Dalla Chiesa e il senatore Michele Boccardi, candidati alla Camera nel collegio plurinominale Puglia 2 tra le fila di Forza Italia, dopo l’incontro avvenuto ieri sera a Bari con i rappresentanti di diverse strutture aderenti all’associazione di categoria “Welfare a Levante”.

In Puglia, infatti, “dopo cinque anni dalla riforma normativa, ancora non sono state assicurate le nuove tariffe di assistenza per le oltre 500 strutture attive sul territorio”. Il lavoro di Forza Italia è imperniato anche sul personale: “Il partito ha già impegnato il Governo con una mozione ad hoc –spiegano Dalla Chiesa e Boccardi- a sostegno del settore, anche per quanto riguarda il reclutamento degli infermieri in quiescenza che potrebbero continuare la loro professione e usufruire della defiscalizzazione dei loro redditi aggiuntivi oltre a prevedere sostegni finanziari per le Rsa mirati a contenere il gravissimo impatto della pandemia a cui si aggiunge quello odierno dei costi energetici”.

E concludono: “Le Rsa e i Centri Diurni rappresentano strutture fondamentali per la tenuta dell’intero sistema di protezione e cura degli anziani non autosufficienti e disabili, specie quando non è possibile assicurare i servizi di assistenza domiciliare. Nonostante la previsione dell’incremento del servizio, stabilita anche dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, saremo vigili affinché ogni sostegno venga assicurato a cittadini e strutture”.

Promo