Elezioni, polemica su convegno di Acquedotto Pugliese. Gemmato (Fratelli d’Italia): “Vicenda gravissima”, Piemontese (PD): “Presentata denuncia per messaggio fake”

[epvc_views]

“Disperato per una sconfitta che sente sempre più vicina, il Pd è ormai disposto a tutto pur di raccattare qualche voto, anche a piegare agli interessi di parte istituzioni ed enti collegati. Lo dimostra quanto accaduto a Foggia, dove il Dg della società Acquedotto pugliese ha praticamente obbligato i dipendenti a partecipare a un incontro elettorale a sostegno di Raffaele Piemontese, vicepresidente della giunta regionale e candidato Pd alle politiche. Evidentemente è a questo che il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, si riferiva quando ha detto che il centrodestra ‘dovrà sputare sangue’ per passare al Sud. Si tratta di un fatto gravissimo, ingiustificabile e inaccettabile, sul quale chiediamo chiarezza allo stesso Emiliano e al segretario dem Enrico Letta. Ma stiano tranquilli i cittadini pugliesi e italiani, il voto del 25 settembre servirà anche per mettere fine una volta per tutte a questo modo squallido di fare politica e per liberare tutte le istituzioni, da quelle più periferiche a quelle centrali, da un sistema di potere tentacolare e soffocante come quello messo in piedi dal Pd e dalla sinistra”. Lo dichiara Marcello Gemmato, deputato di Fratelli d’Italia.

“Non ho mai neanche pensato di chiamare la direttrice generale di Acquedotto Pugliese Spa, una donna che interpreta il suo ruolo con rigore e professionalità al di sopra di ogni sospetto. Ho chiesto conto a Annarita Palmieri di quanto le viene attribuito in modo, forse, troppo precipitoso. E non solo mi ha assicurato di non aver mai mandato messaggi del tenore di quello che sta circolando su social e mezzi di informazione, ma mi ha comunicato che si è recata alla questura di Foggia per denunciare alla polizia la falsificazione di un messaggio whatsapp con il suo nome e la sua foto-profilo”. È quanto precisa il vicepresidente della Regione Puglia, Raffaele Piemontese, candidato alla Camera dei deputati come capolista del Partito democratico per le province di Foggia e Barletta, Andria e Trani in riferimento alle notizie su un presunto coinvolgimento di articolazioni della Regione Puglia nella competizione elettorale in corso.

“Come è noto a tutti, per scelta etica di amministratore e per mia storia politica personale, ho sempre rigettato e combattuto l’utilizzo strumentale delle istituzioni”, conclude Piemontese.

Promo