Università, a ricercatore di Bari il premio della Società Chimica Italiana

[epvc_views]

Il premio “Giovane Ricercatore 2022” della Divisione di Chimica Analitica della Società Chimica Italiana (Sci) è stato assegnato al ricercatore del Dipartimento di Chimica Analitica dell’Università di Bari, Paolo Bollella. Il premio riconosce la “produttività scientifica nell’ambito dei biosensori con particolare riferimento agli studi che hanno portato alla individuazione di soluzioni innovative per il trasferimento elettronico diretto tra enzimi e superfici elettrodiche”, spiega l’ateneo barese.

Bollella fino al dicembre 2020, è stato un research assistant professor alla Clarkson University presso il Dipartimento di Chimica e Scienze Biomolecolari (Usa). Dopo il dottorato (2017), ha svolto un periodo di ricerca post-dottorale presso il Dipartimento di Chimica Analitica della Åbo Akademi a Turku (Finlandia) grazie al supporto della Johan Gadolin PostDoc fellowship conferita dal board dello Johan Gadolin Process Chemistry Center.

Nell’ottobre del 2018, ha iniziato la sua collaborazione con il Prof. Evgeny Katz, uno dei massimi esperti nel settore dei biosensori enzimatici. È stato riconosciuto tra i top 100000 (top 2%) scienziati ed ingegneri più influenti per il 2020 e 2021 (analisi statistica condotta da Stanford University). È autore di 80 articoli su giornali internazionali peer-reviewed (Hirsch-index 22, Scopus), 3 capitoli di libro, 1 libro per studenti, 2 proceedings e più di 60 comunicazioni orali e poster presso conferenze nazionali ed internazionali.

Promo