Uno statuto speciale alle Isole Tremiti, proposta di legge regionale presentata dal consigliere Fabiano Amati

61

“Abbiamo depositato una proposta di legge per riconoscere uno statuto speciale alle Isole Tremiti. Migliorare i servizi di trasporto e igiene con risorse speciali e ospitare ogni anno 300 giovani in una Summer school sull’energia, per gettare semi d’Europa anche sull’Adriatico e in linea con il manifesto di Altiero Spinelli”. Lo comunica il consigliere della Regione Puglia, Fabiano Amati (Pd), promotore e sottoscrittore, assieme ai consiglieri regionali Raffaele Piemontese, Paolo Campo e Filippo Caracciolo, della proposta di legge ‘Riconoscimento delle Isole Tremiti come luogo di libertà, integrazione europea, memoria, cultura, incanto e leggenda’.

“Chissà se un giorno, Ventotene dal mare Tirreno e Isole Tremiti dall’Adriatico, non possano gemellarsi per aprire gli occhi di tutti al mondo nuovo degli Stati Uniti d’Europa”, dice Amati. “La proposta di legge riconosce l’arcipelago delle Isole Tremiti, uniche isole italiane adriatiche abitate e con autonomia comunale, come luogo di libertà, integrazione europea, memoria, cultura, incanto e leggenda con l’obiettivo di migliorare tutti gli indicatori di attrazione e qualità della vita, attraverso intervenuti finanziari continuativi e puntuali”, spiega.

Le attività collegate al riconoscimento sono sviluppo e miglioramento della mobilità pubblica per facilitare l’accessibilità ai luoghi di maggiore interesse dell’arcipelago; sviluppo e miglioramento dello spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani; eventi internazionali di studio, informazione e divulgazione sul tema dell’energia come strumento di prosperità, sicurezza ambientale e pace.

Promo