Giorgia Meloni parla a Celeste, una bambina di Andria. “Studia che poi diventerai presidente come me”

90

Fuori programma tra Giorgia Meloni e la piccola Celeste, di fronte al Senato. Quando il premier lascia in auto palazzo Giustiniani una bimba riccia e bionda piange e grida Giorgia. Il presidente del Consiglio si accorge di lei e della mamma, e chiede di fermare la vettura lasciando avvicinare la bimba, mano nella mano con la mamma, in lacrime per l’emozione.

“Come ti chiami”, le chiede Meloni. Lei risponde “Celeste” continuando a singhiozzare. “Stai tranquilla -la consola il premier- . non devi piangere, io ti dico solo una cosa, devi studiare, che poi diventi come me, sei la prossima, ma sbrigati…”. Poi c’è tempo per una foto quasi guancia a guancia, scattata dalla mamma. Madre e figlia, originarie di Andria, si allontanano e l’auto riparte. La bambina abbraccia felice la sua mamma.

Promo