Volley SuperLega, rimonta e partita decisa al tie-break. Solo un punto per la Gioiella Prisma contro Cisterna

128

Ricco di emozioni l’incontro tra Taranto e Cisterna, con i laziali che vincono in rimonta al tie-break (25-13, 25-19, 24-26, 23-25 e 13-15) dopo essere andati sotto di due set. Enorme il rammarico per i pugliesi, che nonostante la sconfitta si prendono comunque il punto che li porta al terzultimo posto a quota 10, guadagnando una posizione e allungando sulla zona retrocessione.

La classifica vede Perugia in vetta a quota 39, con un rassicurante vantaggio di 13 lunghezze su Civitanova e Modena. Trentino sale invece a 25. In fondo alla graduatoria rimane sempre Siena, che conta solo 6 punti all’attivo. I toscani rimangono a -3 dalla salvezza, con Padova ora penultima a 9.

VOLLEY: SUPERLEGA. GIOIELLA PRISMA-TOP VOLLEY CISTERNA 2-3 (25-13, 25-19, 24-26, 23-25, 13-15)
GIOIELLA PRISMA TARANTO: Falaschi 1, Loeppky 26, Larizza 10, Stefani 24, Antonov 17, Alletti 11, Rizzo (L), Ekstrand 0, Cottarelli 0. N.E. Pierri, Gargiulo, Andreopoulos. Allenatore: Di Pinto.
TOP VOLLEY CISTERNA: Baranowicz 0, Kaliberda 2, Rossi 2, Dirlic 21, Bayram 1, Zingel 7, Sedlacek 15, Staforini (L), Gutierrez 18, Catania (L), Mattei 5. N.E. Lostritto, Martinez, Zanni. Allenatore: Soli.
ARBITRI: Simbari, Canessa.
NOTE: durata set: 23′, 31′, 34′, 32′, 21′; tot: 141′.

Promo