Pesca di frodo, sequestrate 63 chili di oloturie a Taranto

La Guardia Costiera di Taranto ha posto sotto sequestro 63 Kg di oloturie, anche detti cetrioli di mare, di cui è vietata la pesca in quanto specie marina protetta che riveste un ruolo centrale per l’equilibrio dell’ecosistema marino.

Le oloturie erano appena state pescate da un sub che è stato denunciato per la violazione del decreto ministeriale che vieta la pesca delle oloturie e per il reato di disastro ambientale in quanto studi scientifici hanno dimostrato che la pesca delle oloturie causa gravi ed irreparabili danni all’ambiente. 

Promo