Pronto Soccorso di Molfetta, per i pazienti ore di attesa e dentro un gabbiotto

226

“Che la situazione dei pronto soccorso degli ospedali pugliesi sia critica, è storia nota. Ma all’ospedale Don Tonino Bello di Molfetta, alle ormai note criticità si aggiunge la beffa per i cittadini che per essere visitati non solo devono attendere una media di quattro/cinque ore, ma devono farlo in un gabbiotto che non riesce ad ospitarli tutti e quando piove, quelli che non riescono a ripararsi aspettano sotto le grondaie, al freddo. Una condizione inaccettabile se si considera che chi va al pronto soccorso ci va perché sta male e non certo per passare il tempo. Con il rischio di aggravare le proprie condizioni di salute. Un paradosso per un luogo deputato a offrire salute”. Lo denuncia il capogruppo Per la Puglia Saverio Tammacco.

“Il 2 gennaio scorso -riferisce- ho constatato con i miei occhi questa situazione. Grazie alla segnalazione di alcuni cittadini, mi sono sentito in dovere di vivere insieme a loro l’esperienza dell’attesa. Una esperienza che, a me che stavo bene, dopo quattro ore di attesa ha regalato febbre, raffreddore e perdita della voce. Il mio ringraziament

Promo