Mara Venier madrina del Carnevale di Putignano. “Felice di esserci, spero di portarci anche il mio nipotino di 5 anni”

149

Sarà Mara Venier la madrina della 629esima edizione del carnevale di Putignano presentata a Roma nel pomeriggio di oggi. “Ho un legame sentimentale con Putignano. Ci sono già stata 30 anni fa e sono felice di tornare. Credo che andrò un giorno prima del martedì grasso: me la voglio godere. E spero di riuscire a portare anche il mio nipotino di cinque anni: lo farò divertire insieme alla nonna. La molla più importante è il ricominciare, è quello che vogliamo tutti. Il carnevale è la festa di tutti, dei bambini e dei grandi. Essere la madrina mi fa veramente molto piacere ed è un onore”, ha detto la conduttrice televisiva nella Sala Zuccari del Senato in cui è stata presentata l’edizione 2023 che ha come titolo “Tutta un’altra fiaba”.

Alla conferenza stampa ha partecipato anche il ministro alla Cultura Gennaro Sangiuliano. “Il carnevale di Putignano è il più antico carnevale del mondo e con il ministro Sangiuliano abbiamo sancito una collaborazione intensa con il governo che darà la possibilità al Comune di Putignano, e la sua bravissima sindaca, di dare ancora maggiore lustro a questa manifestazione, arricchendolo di eventi, spettacoli teatrali, momenti artistici e convivialità molto importanti”, ha detto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano.

“Vi faccio il mio augurio ma vi do anche il mio impegno per tutelare manifestazioni come questa che sono popolari e non populiste. Conosco il valore e la bellezza della Puglia e credo che sia una regione che deve farsi conoscere ancora di più dal punto di vista della promozione mondiale”, ha aggiunto il ministro.

Sfilate e tanti eventi collaterali animeranno “un’edizione destinata a entrare nella storia del carnevale – è emerso durante la presentazione – per la prima volta le sfilate dei carri vedranno l’introduzione di un elemento tipico della tradizione pugliese: le luminarie che saranno allestite per creare un sipario di luci alto oltre venti metri attraverso il quale i carri saranno introdotti nella sfilata”.

I carri allegorici inizieranno a sfilare a partire dal prossimo 4 febbraio e alle tradizionali manifestazioni carnascialesche si aggiungerà una serie di appuntamenti, che vedrà come protagonisti tanti volti noti del mondo dello spettacolo tra i quali Angelo Duro, Dargen D’Amico, Margherita Vicario, Goelier.

Per l’occasione, il centro della città sarà allestito con numerose attrazioni destinate ad un pubblico variegato come una Casa di Marzapane e il “Teatro che non c’è”, un tendone interamente dedicato a concerti e spettacoli. 

Promo