Ovs investe 33 milioni a Bari per 125 assunzioni. Realizzerà polo tecnologico e impianto per ricondizionare abiti

Un polo per l’innovazione tecnologica, con “competenze che a volte è difficile trovare al Nord”, e un impianto industriale ampio 15mila metri quadri per dare nuova vita ai capi di abbigliamento invenduti: é quanto realizzerà l’Ovs nei prossimi mesi nella zona industriale di Bari prevedendo l’assunzione di 125 persone in tre anni e un investimento complessivo di 33 milioni di euro, 15 dei quali messi a disposizione dalla Regione Puglia.

L’iniziativa è stata presentata oggi a Bari in una conferenza stampa alla quale sono intervenuti, tra gli altri, il sindaco di Bari Antonio Decaro; l’assessore regionale allo Sviluppo economico, Alessandro Delli Noci; il rettore del Politecnico di Bari, Francesco Cupertino; e l’amministratore delegato (ad) del gruppo Ovs, Stefano Beraldo. Quest’ultimo ha evidenziato che “qui ci sono molte competenze digitali e per questo apriremo un polo tecnologico basato sulla intelligenza artificiale che ci consenta di supportare i nostri processi di pianificazione, distribuzione, realizzazione di prototipi con tecniche in 3D”. Poi, ha proseguito, “poiché non ci piace il concetto di usa e getta, vogliamo allungare la vita utile dei prodotti non buttandoli via quando sono stati messi in esposizione e non venduti: per farlo occorre prelevarli e ricondizionarli, poi ridistribuirli nella stagione successiva: a fine anno abbiamo milioni di capi che hanno bisogno di questi trattamenti”.

“Siamo particolarmente orgogliosi – ha detto Decaro – di presentare questo investimento nell’area di sviluppo industriale di Bari dove aumentano le richieste di insediamenti: in questi giorni ne abbiamo avute altre 30”. Riferendo poi i dati Istat, Decaro ha sottolineato che “la città metropolitana di Bari, per quanto riguarda il Pil, è al secondo posto nel Sud subito dopo Napoli, e al primo posto lungo tutta la dorsale adriatica superando anche Venezia; mentre è al 14esimo posto tra tutte le province, avanti anche a Modena”.

Promo