Doping nel calcio, parla Raducioiu: “A Milano Brescia e Verona ho fatto flebo con liquido rosa, voglio saperne di più”

304

“Dobbiamo chiederci perché si verificano queste morti premature, in un’età piuttosto giovane”. Così Florin Raducioiu, ex attaccante di Bari, Verona, Brescia e Milan, commenta il recente intervento di Dino Baggio sui timori legati alle sostanze assunte dai calciatori negli anni Novanta.

“Sono sincero, anche io ho preso dei medicinali” a Milano, Brescia e Verona. ha spiegato il rumeno al programma ‘Sport Report’ su Orange Sport. “Parlerò” con il medico che ci seguiva a Brescia per sapere che medicinali ho preso”, ha aggiunto. “Non sapevo” cosa stavamo prendendo, “ci hanno detto che erano vitamine, glucosio. Facevamo flebo con questo liquido rosa, il giorno prima della partita, la sera in albergo. Ricordo”, ha dichiarato Raducioiu.

“A Milano prendevamo altre cose, pillole. L’ho detto prima e dopo la morte di Gianluca Vialli, c’era anche Gheorghe Popescu”.

Promo