All’ospedale Moscati di Taranto Medicina nucleare attiva nel fine settimana. Si punta a ridurre i tempi di attesa per l’esame PET-CT

A partire da oggi il servizio di Medicina Nucleare dell’ospedale San Moscati di Taranto sarà attivo anche nei fine settimana con l’obiettivo di ridurre i tempi di attesa dei pazienti oncologici che devono eseguire l’esame PET/CT, considerato fondamentale nella valutazione dello stato della malattia oncologica.

La Direzione Strategica aveva già attivato dallo scorso novembre il servizio nelle ore pomeridiane infrasettimanali, consentendo una importante riduzione dei tempi medi di attesa che sono passati da circa 70 giorni ai 30 giorni attuali, con la possibilità di inserire gli esami più urgenti in massimo 10 giorni.

“L’attivazione del servizio anche nei fine settimana -sottolinea in una nota l’Azienda sanitaria- consentirà una ulteriore riduzione dei tempi di attesa, consentendo all’utenza di restare sul proprio territorio, riducendo significativamente la mobilità passiva verso centri di altre regioni. In tal modo saranno utilizzate a pieno regime le due moderne e sofisticate apparecchiature PET/CT che sono presenti nella nostra Asl”.

A partire dal mese di febbraio nei fine settimana sarà attivato anche il servizio di Medicina Nucleare che si svolge all’interno dell’ospedale Santissima Annunziata di Taranto per ridurre le liste di attesa dei pazienti che devono eseguire scintigrafia miocardica da sforzo ed a riposo. 

Promo