Rapina al Jackpot di Manduria, due banditi a mano armata hanno sottratto l’incasso del bar tabacchi

204

Rapina messa a segno al Jackpot di Manduria (Taranto) da due malviventi che, armati e con il volto coperto da passamontagna, hanno asportato l’intero incasso della serata. È avvenuta intorno alla mezzanotte di venerdì, il colpo che ha visto in azione due rapinatori fare irruzione nel locale: uno, arma in pugno, teneva sotto tiro con la pistola il personale del bar tabacchi e alcuni clienti ivi presenti, mentre il complice provvedeva con rapidità ad asportare tutto il denaro dalle casse introitato con le scommesse e la tabaccheria.

Nel giro di pochi minuti i malviventi hanno compiuto la rapina, nel corso della quale non hanno proferito parola né intimato alcunché agli astanti per evitare che dall’accento si risalisse alla loro provenienza. Anche se i testimoni suppongono trattarsi di due giovani in quanto sia la loro corporatura scattante che il vestiario indossato riconducono a tale fascia d’età.

Intervenuti sul luogo della rapina per condurre le indagini, gli uomini della Polizia del Commissariato di Manduria che, dopo aver interrogato i testimoni dell’azione criminale, hanno passato in rassegna le immagini del sistema di videosorveglianza del locale pubblico. Sia dalla telecamera posizionata all’interno del bar tabacchi, che ha registrato tutta la dinamica del colpo, che da quella collocata all’esterno hanno acquisito vari elementi tra cui i momenti della fuga dei rapinatori, i quali al termine della rapina si sono dileguati dal luogo a piedi. Durante la fuga l’uomo armato di pistola è inciampato cadendo al suolo ma rialzatosi velocemente ha seguito il complice e i due, imboccando la strada laterale, via San Paolo della Croce, hanno fatto perdere le tracce.

I poliziotti navigano ancora nel buio, gli elementi emersi non sono sufficienti all’identificazione degli autori della rapina al Jackpot di Manduria. Tuttora, non è stata ancora quantificato l’incasso sottratto dalla casse dell’esercizio commerciale. Gli investigatori non trascurano nessuna pista, anche se le indagini rallentano dato l’elevato numero di clienti che frequentano abitualmente il bar tabacchi, soprattutto, dagli scommettitori, non solo del posto, ma anche provenienti dai comuni limitrofi.

Promo