Taranto, aggressioni e rapine per strada. Arrestati quattro giovani

151

Prima avrebbero aggredito due minorenni nella centrale via Oberdan, poi un cittadino straniero anche rapinato del suo zaino in via Nitti. È accaduto, ieri in tarda serata, a Taranto. In entrambi i casi come presunti autori delle aggressioni venivano indicati, nelle segnalazioni giunte alla sala operativa della Questura, quattro giovani, uno dei quali con un vistoso giubbotto giallo.

Immediato l’intervento dei poliziotti della Squadra Volante i quali, dopo aver acquisito dalle vittime tutti gli elementi utili alla possibile ricostruzione delle vicende, hanno rintracciato quattro giovani che, secondo le descrizioni, potevano essere riconducibili ai presunti autori. Poco dopo, un altro equipaggio delle Volanti in transito in via Principe Amedeo ha notato, ferma al margine della strada, un’autombulanza con i sanitari del 118 che stavano prestando le prime cure ad un cittadino straniero poi accertato essere del Bangladesh.

Dalle dichiarazioni di altri due connazionali del ferito, a loro volta feriti in maniera lieve, sarebbe emersa l’aggressione, anche in questo caso, ad opera di quattro giovani. Le tre vittime sarebbero state avvicinate dai quattro che prima avevano chiesto del denaro per poi aggredirli violentemente dinanzi al loro rifiuto.

I cittadini bengalesi, accompagnati negli uffici di via Palatucci per acquisire ulteriori elementi sull’aggressione, hanno riconosciuto come presunti autori della rapina i quattro giovani che, nel frattempo, erano stati accompagnati in Questura. I quattro giovani sono stati arrestati quali presunti responsabili, in concorso, dei reati di tentata rapina e lesioni personali aggravate.  

Promo