Taranto, stabilizzati gli assunti a tempo determinato della Pellegrini Spa ditta dell’indotto Acciaierie d’Italia. Fisascat Cisl: “Sospiro di sollievo”

Si chiude con la stabilizzazione di tutti i lavoratori assunti a tempo determinato e con contratto di somministrazione, il lungo percorso di oltre 2 anni di precariato delle 77 persone in forza all’azienda Pellegrini Spa che si occupa di pulizie nello stabilimento di Acciaierie d’Italia Spa di Taranto.

“Oggi le 21 unità dichiarate dall’azienda in forza con contratto somministrato e le 56 a tempo determinato hanno una prospettiva diversa di lavoro e di vita. L’esito positivo -dichiara la Rsu Vincenzo Fanelli- va ad aggiungersi all’importante risultato registrato nel 2022, con oltre 60 persone che avevano già visto il loro parametro aumentato a 24 ore settimanali, attraverso un accordo che metteva al centro la produttività e grazie al quale tantissimi lavoratori hanno potuto incrementare il proprio parametro orario fino a 30 ore settimanali”.

“Da questo confronto -evidenzia il segretario generale Fisascat Luigi Spinzi- emerge che puntando decisamente sul valore delle persone e sulla capacità di creare valore aggiunto, attraverso la valorizzazione del capitale umano, si raggiungono risultati ottimali in termini di produttività e valorizzazione delle risorse umane, impegnate quotidianamente a svolgere il proprio lavoro all’interno dello stabilimento di Acciaierie d’Italia”. 

Promo