“La Regione Puglia acquisti i crediti fiscali delle imprese derivanti dai bonus edilizi”, la proposta del consigliere regionale Di Cuia

“Lo hanno già fatto la Sardegna e la Basilicata ed anche la Puglia è nelle condizioni di dare una boccata d’ossigeno alle imprese e ai cittadini che hanno i cassetti fiscali pieni: perciò, chiediamo alla Giunta regionale di acquistare i crediti fiscali delle banche derivanti dai bonus edilizi da utilizzare in compensazione dei propri debiti fiscali”. È quanto propone il consigliere regionale di Forza Italia Massimiliano Di Cuia.

“Si tratta di un intervento, a costo zero per la Regione – evidenzia – che può concorrere a sbloccare il mercato del credito e dare un sostegno concreto alla comunità e alle imprese, incentivando i lavori di efficientamento energetico. Sbloccare i crediti, o anche parte di essi, significherebbe non solo dare una spinta forte alla riduzione delle emissioni e all’innalzamento degli standard di efficienza energetica dei nostri edifici, ma anche mettere in sicurezza le imprese edili”.

“A dicembre 2022, secondo i dati di Enea -conclude- i lavori ammessi a detrazione ammontano a 3.899.257.928 euro. Perciò, ci auguriamo che la Puglia possa intraprendere questo percorso a tutela del nostro sistema economico e chiediamo alla Giunta di verificare la fattibilità dell’intervento: su questo, avrà il nostro pieno sostegno e la massima collaborazione”.

Promo