Spazioporto Grottaglie, incontro in California con Virgin Orbit e Enac

Nello spazioporto nel deserto di Mojave e negli stabilimenti di Virgin Orbit a Long Beach in California, si sono svolti gli incontri fra il top management di Virgin Orbit e la delegazione italiana composta da Enac, Agenzia Spaziale Italiana, Aeroporti di Puglia e Arti Regione Puglia e guidata dal Presidente dell’Enac Pierluigi Di Palma.

Virgin Orbit ha presentato alla delegazione italiana i possibili scenari operativi di lancio di satelliti dallo spazioporto di Grottaglie, in Puglia, mediante il sistema Cosmic Girl/Launcher One. Si tratta, sottolinea Enac, del sistema che prevede l’aereo Cosmic Girl dotato di un razzo a due stadi, Launcher One, nascosto sotto la sua ala.

Questa visita ha concluso la settimana di incontri istituzionali e industriali che Enac ha condotto con l’Ambasciatrice Mariangela Zappia, la Faa (Federal Aviation Administration), Virgin Galactic e Sierra Space, grazie all’attivo supporto della stessa Ambasciata d’Italia a Washington.

Nel corso degli incontri con gli operatori Usa è stata riconfermata la volontà di siglare al più presto l’accordo di confidenzialità e la lettera di intenti per lo scambio di informazioni e l’avvio dello studio di fattibilità e degli investimenti industriali.

La delegazione di Virgin Orbit era guidata da Jim Simson, Chief Strategy Officer, e da Stephen Eisele, Vice President Business Strategy. La delegazione italiana era formata da Pierluigi Di Palma Presidente Enac, Giovanni Di Antonio Direttore Aerospazio Enac, Enrico Cavallini Responsabile Trasporto Spaziale e In Orbit Services di ASI, Patrizio Summa Direttore Progetti Speciali Aeroporti Di Puglia e Vito Albino Presidente ArtiRegione Puglia.

(Foto magazine-italia.it)

Promo