Mafia garganica, il boss di Vieste Marco Raduano evade dal carcere. La fuga come in un film, calandosi con un lenzuolo annodato

867

Un detenuto che scontava l’ergastolo in regime di alta sicurezza nel carcere di Badu ‘e Carros è evaso. Lo rendono noto alcune organizzazioni sindacali della polizia penitenziaria.

La fuga sarebbe avvenuta con delle lenzuola annodate usate per calarsi fuori dal carcere. Il detenuto è Marco Raduano, detto “Pallone”, pugliese, considerato elemento di spicco del clan dei Montanari, nel Gargano.

Aveva fine pena nel 2046, da pochi giorni definitiva una nuova condanna a 19 anni

Marco Raduano era in regime di alta sicurezza 3 ed aveva condanne che avrebbe finito di scontare nel 2046. Il 3 febbraio scorso gli era stata notificata una nuova condanna diventata definitiva a 19 anni di reclusione, più tre anni di libertà vigilata, perché il ricorso in Cassazione era stato dichiarato inammissibile.

Si tratta di una condanna legata alla maxi operazione antimafia ‘Neve di Marzo’, coordinata dalla Dda di Bari e svolta dai militari di Vieste a ottobre del 2019 quando fu sgominata un’associazione a delinquere finalizzata al narcotraffico, aggravato dal metodo mafioso, che utilizzava anche armi da guerra. 

(Foto unionesarda.it)

Promo