Reddito di cittadinanza, 220 percettori illeciti nel Tarantino. Danno da 1,9 milioni

La Guardia di Finanza ha scoperto nel Tarantino 220 persone che hanno percepito illegalmente il reddito di cittadinanza. Erogato complessivamente dall’Inps 1,9 milioni di euro. La Guardia di Finanza ha chiesto alla magistratura il sequestro della somma.

Gli accertamenti svolti dai finanzieri hanno interessato numerosissimi target selezionati all’esito di specifiche analisi di rischio, oppure emergenti da mirate attività investigative svolte dai Reparti del Corpo con l’ausilio del Nucleo Speciale Spesa Pubblica e Repressione Frodi Comunitarie di Roma e di concerto con l’Inps.

I beneficiari avrebbero attestato falsamente nelle istanze di accesso il possesso dei requisiti previsti dalla normativa di settore, ovvero omesso di dichiarare informazioni dovute. Tra le principali presunte violazioni riscontrate, sarebbe stato accertato in capo ai percettori l’insussistenza del requisito di cittadinanza, lo stato di detenzione presso case circondariali e la comunicazione di false informazioni relative alla composizione dei nuclei familiari conviventi.

Infine, sarebbero stati scoperti 10 lavoratori in nero o irregolari che avrebbero indebitamente percepito il reddito di cittadinanza o che sarebbero risultati componenti di nuclei familiari beneficiari della provvidenza.

Promo