Trovati con pistola e 27 chili di hashish, arrestate due persone a Taranto

Due uomini sono stati arrestati dalla Polizia a Taranto per detenzione finalizzata allo spaccio di droga e, uno di essi, anche per detenzione illegale di arma clandestina con relative munizioni e ricettazione. I due sono stati pedinati nella zona di Lido Azzurro e poi al rione Tamburi.

Uno dei due sospettati era in sella a uno scooter, l’altro guidava un’auto. E’ stato quest’ultimo a tentare la fuga con una brusca manovra, dirigendosi verso il mercato ittico galleggiante, dove è stato raggiunto e trovato in possesso di due telefoni cellulari.

La perquisizione è stata estesa anche alla sua abitazione, dove è stata rinvenuta, nel soggiorno, una pistola marca Beretta cal. 9 mm corto, con funzionamento semiautomatico, completa di caricatore monofilare con matricola cancellata, una cartuccia calibro 9 millimetri corto e 24 cartucce. Contemporaneamente, l’altra pattuglia di poliziotti ha proceduto al controllo dell’uomo con lo scooter che è stato trovato in possesso di un trolley da viaggio.

All’interno della valigia, gli investigatori hanno rivenuto un ingente quantitativo di sostanza solida di colore marrone, verosimilmente hashish, suddivisa in 56 blocchi, ognuno formato da 5 involucri da 100 grammi cadauna, per un totale di 280 pezzi e per un peso complessivo di circa 27 chilogrammi. L’uomo era in possesso anche di un portafogli contenente 3 fogli manoscritti con cifre e nomi e la somma di 85 euro, una sim card integra, non ancora utilizzata e un telefono smartphone.

Nel vano portaoggetti nel sotto-sella dello scooter sono stati trovati altri 4 cellulari. Uno dei due arrestati nel 2013 finì in carcere con l’accusa di associazione finalizzata al traffico di droga nell’ambito dell’operazione denominata “Duomo”. 

Promo