Fondi contro il digital divide, liquidato il contributo dalla Regione Puglia ad altri 19 Comuni. Assessore Barone: “Garantire il più ampio accesso alla rete per tutti”

Il diritto di accesso a Internet e il superamento del digital divide sono una priorità per la Regione Puglia. Ai 110 Comuni a cui era già stato liquidato il contributo per permettere ai nuclei familiari di poter accedere a Internet, se ne aggiungono ora altri 19, i cui cittadini potranno beneficiare del pagamento del canone di abbonamento per la rete Internet o dell’acquisto dei dispositivi di primo accesso.

“Riteniamo l’accesso a Internet -dichiara l’assessora al Welfare, Rosa Barone- uno strumento fondamentale di sviluppo umano e di crescita economica e sociale, in linea con la legge regionale finalizzata alla diffusione della cultura digitale e al superamento del digital divide. In tal senso, quindi, l’obiettivo è garantire il più ampio accesso ai servizi e alle reti di comunicazione elettronica in condizioni di parità tra i cittadini, in modo omogeneo su tutto il territorio regionale. E, con modalità tecnologicamente adeguate, vogliamo rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che di fatto limitano la conoscenza e determinano una discriminazione sul piano sociale, economico e culturale”. 

Promo